Biografia

GIUSEPPE FIORONI nasce a Perugia.

Fin da giovane frequenta l’ambiente artistico umbro, affiancando la pratica della pittura a quella della ceramica. Nel 1978 espone per la prima volta nella galleria San Severo di Palazzo dei Priori di Perugia e nello stesso anno a Spoleto nell’ambito del Festival dei Due Mondi. Nel 1986 è presente alla undicesima edizione di “Arte e Sport” a Palazzo Strozzi in Firenze, ed alla mostra itinerante “Trecento artisti per la pace ad Assisi”. Nel 1990, in occasione dei Giochi Olimpici di Atene, partecipa alla “Biennale Mediterranea di Arti Grafiche”.

Nel 1993 realizza una prima monografia a cura di Nicola Miceli e in occasione della presentazione tiene una mostra alla galleria “Sole” di Perugia, e nel 1994, viene chiamato a realizzare, il manifesto della “Fano Jazz by the sea”, dove il suo dipinto in omaggio a Lionel Hampton, viene particolarmente apprezzato al punto da diventare il manifesto della rassegna.

Nel 1987-88 partecipa alle edizioni di Poggibonsi-Arte.

Nel 2000, in occasione del Giubileo, viene incaricato di affrescare lo stendardo per la famosa rievocazione storica “Le Gaite di Bevagna”, con il titolo: “Pellegrinaggio verso il Medio Evo”.

Nel 2003 espone presso la galleria comunale di Pontelagoscuro, presso Ferrara e nello stesso anno viene invitato alla rassegna “Fiabe e Fantasticherie” svoltasi presso la Casa della cultura di Rathaus a Potsdam in Germania.

Nel 2004, in occasione della presentazione della sua monografia “Fioroni, trent’anni di opere”, recensita da Vittorio Sgarbi, tiene una personale alla Galleria Artemisia di Perugia, e l’anno successivo migra oltre oceano per esporre a Washington, al Centro Bell’Italia e alla Discovery Gallery.

Nel 2007, la direzione artistica di Umbria Jazz, gli commissiona la realizzazione del manifesto ufficiale della manifestazione e nel 2008, la Foundling Museum di Londra, ospita la sua mostra: Myths, Fairy, Tales, Reality and Illusion, con la recensione di Sir Denis Mahon e la presentazione critica di John T. Spike.

Dal 1995 è Accademico di merito dell’Accademia di Belle Arti “Pierto Vannucci” di Perugia. Nel giugno e luglio 2006 espone alla Fauna’s Galleria e a Santillana del Mar al Paradol Gil Blas. Il lives di Bolzano è teatro della mostra personale nel dicembre 2006.

Nel 2008, partecipa alla mostra “The whims of paintihg” a cura della dott.sa Rosanna Pittelli e a novembre alla collettiva di Franco Venanti “60 anni in mostra”, presso il complesso monumentale di Santa Giuliana a Perugia.

Nell’agosto 2009 è presente alla IX Rassegna Annuale di Grafica Internazionale” ad Agello (PG), assieme alle opere di Gerardo Dottori, Concha Ibanez, Umberto Raponi e Romà Vallès. Nel dicembre del 2009 da Corciano parte per Santiago di Compostela in Galizia il presepe dono di Giuseppe Fioroni.

Nel febbraio 2010, a Pistoia, partecipa ad una mostra patrocinata dal Tribunale di Pistoia e dall’Accademia della Robbia, paretcipa alla Kunst Art.

Nel 2011 partecipa all’Arte Expo, di Arezzo e alla rassegna “Arte Forte” a Forte dei Marmi. Nell’ottobre 2011 prende parte all’esposizione “Arte Reggio” di Reggio Emilia. Nel 2012 partecipa ad una rassegna itinerante su Pinocchio dal lago Balaton a Budapest.

Nel giugno 2012 ospite della rassegna “L’Arte è Mobile”, patrocinata dal comune di Città di Castello, realizza una personale di pittura e scultura “Il giocoliere della ceramica” presso il Circolo degli Illuminati, Palazzo Bufalini. Giuseppe Fioroni è anche musicista di sei strumenti musicali e ricercatore di tradizioni popolari.